Loading

Residenze

RESIDENZE

Orsolina28 sostiene nuove produzioni artistiche legate alla danza e alla performance, accogliendo e ospitando coreografi provenienti da tutto il mondo per periodi di residenza creativa.  Eventuali candidature possono essere presentate mediante l’invio di concept del progetto, biografia del coreografo e degli interpreti, materiali fotografici e video.

INVIA RICHIESTA

Adrien Ouaki

22-26 GEN 2018

"A nous ou a Jamais"

PROGETTO

Tra il 2017 e il 2018, i coreografi e danzatori Adrien Ouaki e Aurore Mettray decidono di creare "A nous ou a Jamais", un duo che riflette su come le nostre scelte possano influenzare le nostre vite.

In questo lavoro indagano le differenti relazioni umane, dimostrando quanto le nostre decisioni abbiamo un inevitabile impatto sui nostri personali percorsi. La creazione musicale di Sebastian Cuizan conduce e accompagna i danzatori in situazioni molto forti e intime.

BIOGRAFIA

Adrien Ouaki entra all’Accademie International de la Danse di Parigi all'età di 16 anni, laureandosi all'età di 20. Studia danza contemporanea con coreografi di calibro internazionale tra i quali Hofesh Shecter, Wim Vandekeybus, Ohad Naharin, Crystal Pite. È interprete in numerose produzioni artistiche: commedie musicali tra le quali “Footlose”, “Un Violon sur le Toit” e “1789 Les Amants de la Bastille” messe in scena da Giuliano Peparini; diverse produzioni della Compagnia Ezio Schiavulli; in "La Belle Helene" di Raphaelle Boitel presentata al Théâtre du Chatelet di Parigi; in una produzione della Dutch National Opera ad Amsterdam, coreografata da Itzik Galili. Nel 2015 trascorre due mesi di formazione in Cina in una scuola Shaolin Kung Fu. Dal 2013 porta avanti parallelamente progetti personali di video e cortometraggi.

Il suo lavoro "Dust Of Life" è conservato presso la biblioteca audiovisiva del Yad Vashem Museum di Gerusalemme; “ Contact” è stato presentato nella sezione officiale del Frame London Dance Film Festival e Migrator Festival in America; “The Line” presentato al Bucharest International Dance Film Festival e nuovamente al Frame London Dance Film Festival. La sua ultima creazione “Wild” è stata presentata al San Fransisco Dance Film Festival e al Bucharest International Dance Film Festival.

Juliano Nunes

22-31 LUG 2017

"Back forward back"
con Marie-Agnès Gillot e Drew Jacoby

PROGETTO

"Back forward back" si basa su una delle teorie di Albert Einstein sui viaggi temporali, secondo la quale un modo per concretizzare un viaggio nel futuro sarebbe quello di viaggiare alla velocità della luce nello spazio. Ci si potrebbe teoricamente spostare quasi alla velocità della luce, attraverso l'universo, nella propria astronave per rallentare il tempo. La questione di Juliano è qui inversa: e se potessimo tornare indietro nel tempo? Sarebbe utile? Sarebbe peggio? Potrebbe forse cancellare alcuni dei tuoi ricordi e delle persone più importanti della tua vita? Dovremmo lasciarci il passato alle spalle e andare avanti e continuare a cercare un futuro migliore, ma “cosa accadrebbe se…”

Quel dubbio, se si potesse avere la possibilità di viaggiare indietro nel tempo fa sorgere così tante domande, desideri e tante diverse possibilità per rendere le cose "migliori o peggiori" in un nuovo presente. Il lavoro indaga quindi il viaggio in una dimensione di passato, riavvolgendo e iniziando una nuova partenza da qualcosa che è già accaduto, che trasformerà o meno il sentimento. Perché la domanda è: se potessi tornare indietro nel tempo, cambieresti qualcosa o faresti nuovamente la stessa scelta?

BIOGRAFIA

Juliano Nunes Pereira è nato a Rio de Janeiro nel 1990. Ha studiato all'University of Performing Arts di Mannheim in Germania. Ha collaborato con compagnie quali Badisches Staatstheater Karlsuhe, Theater Hagen, Gauthier Dance a Stoccarda, Leipziger Ballet e ora è danzatore del Royal Ballet of Flanders. Juliano ha lavorato con coreografi come Ohad Naharin, Jiri Kylian, Hans van Manen, William Forsythe, Sidi Larbi Cherkaoui, Akram Kahn e altri. Ha continuato a ricevere il plauso della critica per le sue coreografie e ha creato pezzi su Marie-Agnes Gillot, Svetlana Lunkina e Evan Mckie.

COMPILA IL FORM ED INVIA UNA RICHIEDI INFORMAZIONI

*accetto la privacy